La più celebre località turistica della Sicilia, è posta di fronte alla gigantesca mole dell’Etna e domina una valle costellata di innumerevoli suggestivi scorci panoramici. Fondata nel 358 a.C. da coloni provenienti da Naxos, fu centro di un’operosa vita per tutta l’antichità. Conquistata da musulmani nel 902, rifiorì con i Normanni ed instaurò stretti rapporti con Messina, alla cui ombra condusse la sua esistenza.

Attraversata da Corso Umberto I che si snoda tra le porte Messina e Catania, Taormina è caratterizzata da gradinate ed antiche vie ed è ricca di molti monumenti. Se ne ricordano quelli principali. Il Teatro Greco, sorto in età ellenistica, è sede di innumerevoli spettacoli e dalla cavea concede una suggestiva vista dell’Etna; le Naumachie costituiscono uno dei più importanti monumenti romani di Sicilia; Palazzo Corvaja risale ai secoli XI-XV e il Palazzo dei Duchi di S.Stefano della metà del Duecento. La Porta di Mezzo (torre dell’orologio) si apre nel terzo muzo di fortificazione sotto la torre che fu costruita tra l’XI e il XII secolo, da qui ha inizio il borgo medievale. A monte di Taormina si situano Castelmola (mt. 529) dominata dal castello e Graniti (mt. 350) con la sua pineta e, a valle, sulla costa sorge Giardini Naxos.

Come Arrivare

Facilmente raggiungibile sia in bus che in auto, facoltativamente si potrà decidere se parcheggiare sotto al parcheggio di Mazzarò, vicino l’Isola Bella, per poi prendere la funivia ed arrivare in via Pirandello. Oppure salire su in auto verso il Parcheggio Porta Catania (lato Catania) o Parcheggio Lumbi (Lato Messina)

  • Parcheggio Porta Catania https://goo.gl/maps/Hr9za1uAWsq
  • Parcheggio Lumbi https://goo.gl/maps/H6r6d362GWt
  • Parcheggio Mazzarò Funivia https://goo.gl/maps/NVk3U1HZ7632
NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.